Mulberry Street Pizza stupisce la California, Las Vegas Pizza Marketplace

Mulberry Street Pizza, con sede a Beverly Hills, ha entusiasmato gli ospiti con la sua pizza di New York dal 1991. Il marchio si è recentemente espanso a Las Vegas e potrebbe presto ottenere la licenza.

Richie Palmer e Mike Tyson nella sua location di Las Vegas. Fornito.

Richie Palmer è nel settore della ristorazione da molto tempo. Il suo marchio di pizze, Mulberry Street Pizzeria, ha cinque unità totali – quattro a Los Angeles e una a Las Vegas – ed è diventato il brindisi della città. Ma non ha iniziato con la pizza.

Invece si è fatto le ossa in una steakhouse nel Bronx a New York alla tenera età di 14 anni. Non ci è voluto molto perché iniziasse a lavorare come cuoco, sognando di aprire una pizzeria nel negozio vuoto di fronte a un caffè negozio negozio che era solito frequentare.

Quell’unità, che ospitava un forno a carbone defunto, divenne sua e aprì Modern Pizzeria nel 1987 usando la ricetta marinara di sua madre. Possedeva anche un club e gli affari andavano bene.

Ma Palmer ha cercato il sole e ha visitato un amico sulla costa occidentale, che possedeva un’attività nel cuore di Beverly Hills. Palmer amava la zona, vendette le sue attività a New York e cercò un nuovo inizio in California. Ha cercato un nuovo posto per aprire un ristorante e ha speso il suo ultimo centesimo per aprire Mulberry Street Pizza a Beverly Hills nel 1991.

“LA è una grande città da vedere e da vedere e volevo avere il bancone che ho copiato da Woolworth’s a New York e da pochi altri posti”, ha detto Palmer, “e abbiamo circa 10, 12 tavoli in ogni luogo .” .”

I clienti abituali si avvicineranno e ordineranno alla cassa, che i turisti tendono a sedersi a un tavolo per ordinare. “È molto casual e molto improvviso”, aggiunge Palmer.

Fornito.

Il menu

Quando si parla di pizza, regina è la semplice Margherita alla margherita, seguita da salame piccante e parmigiana di melanzane. Ciò è vero nelle località della California, dove una pizza al parmigiano di pollo arriva terza a Las Vegas. “Abbiamo inventato la pizza alla parmigiana di melanzane qui”, spiega Palmer. “Abbiamo fette di melanzane che friggiamo ogni giorno, ed è una pizza di melanzane, pomodoro e basilico. Grande, enorme oggetto popolare qui.”

La pizza è fatta su una sottile crosta di New York, proprio come quella di Palmer nel Bronx, e proprio come se fosse cresciuto. È una crosta sottile e croccante. L’impasto viene prodotto fuori sede nella fabbrica di un amico e portato dentro. “Fa la mia ricetta per me”, ha detto Palmer, il che aiuta con coerenza in tutto il marchio.

Tutto il resto è fatto in casa ogni giorno, come la marinara, che richiede sei ore di cottura. Il menu ha melanzane e pollo alla parmigiana, ovviamente, ma anche spaghetti, rigatoni e ravioli.

“È semplice e veloce e facciamo tutto il meglio che possiamo fare”, ha spiegato Palmer. “Finora, tutto bene. … È tutto esattamente uguale. Non ci sono variazioni, il che fa parte del segreto del successo.”

L’interno di un locale di Mulberry Street Pizza. Fornito.

Operazioni

Ciò include l’utilizzo degli stessi forni a ponte Blodgett con pietre in ogni luogo.

In precedenza utilizzava un forno in mattoni che era stato convertito in gas a New York City, quindi Palmer ha detto che era facile trasferirsi in California e procurarsi multipli dallo stesso forno. “Dopo aver utilizzato un forno a carbone che è stato convertito in gas e avere ‘punti dolci’ è stato molto semplice” trovare pizzaioli per Mulberry Street Pizza, ha detto Palmer. “Ho detto: ‘Dimentica tutto quello che sai sulla preparazione della pizza. Ti mostrerò come si fa.’ E ancora, è solo continuità. È perseverare. È prestare attenzione e dedicare il proprio lavoro quotidiano all’impasto, al prodotto.

“E ci è voluto un minuto per farlo. Non ho intenzione di dire subito, l’abbiamo fatto.”

Quando arriva un nuovo pizzaiolo, segue un rigoroso addestramento per diversi mesi prima di essere messo nei forni da solo.

Circa l’80% delle vendite è basato sulla pizza.

L’alcol viene servito a Las Vegas, ma a Los Angeles ci sono bevande analcoliche e tè freddo. È adatto alle famiglie e Palmer voleva che Mulberry Street Pizza fosse un posto adatto ai bambini.

La dedizione al prodotto distingue Mulberry Street Pizza dalla concorrenza. Una vita passata a mangiare pizza su entrambe le coste ha insegnato a Palmer come individuare una buona pizza e come far risaltare le sue pizzerie.

Mentre molti ristoranti stanno ancora soffrendo per il lavoro, Palmer si definisce un ragazzo “fortunato” in quanto ha un equipaggio di 50-60 persone, alcuni dei quali sono stati con lui sin dal primo giorno. “Se non ti prendi cura della tua gente, sei finito”, ha spiegato Palmer. “Non ho problemi con le assunzioni. … Mi prendo cura di loro, li pago bene, ottengono benefici e tutti sono felici. Le persone vengono da me per lavoro e in questo clima in cui viviamo, è abbastanza una dichiarazione”.

La più grande sfida di Palmer è il costo delle merci. In alcuni posti a Beverly Hills, il costo di un piatto di spaghetti e polpette è di $ 75 e $ 100 per il pesce in altri. Ha alzato i prezzi per compensare poco più di due anni.

“L’affitto a Beverly Hills è più dell’affitto a Des Moines o Pittsburgh”, ha detto Palmer. “È un po’ più costoso, ma usiamo i prodotti migliori.”

crescita futura

Palmer vuole aprire un paio di negozi in più e sta valutando la possibilità di concedere in licenza il suo nome e il suo prodotto. Tuttavia, non vuole un franchise, poiché è “troppo dettagliato e difficile”, ha detto. “Posso concludere accordi con la licenza del nome, il che è molto più semplice.

“Le persone al giorno d’oggi vogliono solo guadagnarsi da vivere. Non si preoccupano del prodotto. Ecco perché i posti non durano. … Direi che il 95% è cattiva gestione.”

A questo punto della sua vita, preferirebbe mandare dipendenti che conoscono il marchio dentro e fuori per aprire sedi. Non si preoccupa di perdere il controllo del marchio se ottiene la licenza perché l’ha già testato a Las Vegas: ha fatto rimanere due dei suoi ragazzi e gestire l’attività lì e ora funziona come una macchina. Ancora una volta, se ti concentri e ti concentri e chiedi a qualcuno di darti le linee guida a cui devi attenerti, non puoi davvero rovinare tutto finché hai una buona posizione. E se non mi piacesse la posizione, lo farei fare l’accordo per farlo”, ha aggiunto Palmer.

Mandy Wolf Detwiler è caporedattore di Networld Media Group e redattore del sito per PizzaMarketplace.com e QSRweb.com. Ha più di 20 anni di esperienza nel campo del cibo, delle persone e dei luoghi.

Premiata giornalista di stampa, Mandy porta più di 20 anni di esperienza in Networld Media Group. Ha trascorso quasi due decenni coprendo l’industria della pizza, dalle pizzerie indipendenti alle catene multi-unità e alle aziende di ogni dimensione nel mezzo. Mandy è apparsa su Food Network e ha vinto numerosi premi per la sua copertura del settore della ristorazione. Ha un insaziabile appetito per l’apprendimento e può dirti dove trovare le migliori fette del paese dopo aver trascorso 15 anni viaggiando e mangiando pizza per vivere.

.

Leave a Comment