Ricetta Torta Pasqualina — Ooni Italia

La Torta Pasqualina, una torta salata in doppia crosta ripiena di verdure, carciofi e uova sode, è nata a Genova nel 1500, ma è diventata una tradizione in tutta Italia negli anni dalla sua creazione. La nostra ricetta a base di spinaci arriva dal duo di blogger di cucina calabrese Cristina Bruno e Giuliano Bronzi di Vuoi Assaggiare.

Dato che viene servito tipicamente a Pasqua, la torta è ricca di simbolismo cristiano. Originariamente era fatto con 33 fogli di pasta sfoglia per rappresentare ogni anno della vita di Gesù. (Detto questo, non è così avere avere dozzine di strati di crosta per essere deliziosa e oggigiorno spesso è fatta con meno.) La torta di Cristina e Giuliano usa un laminato pasta sfoglia ruvida come base, per una fetta friabile e burrosa e meno dispendiosa in termini di tempo pasta sfoglia tradizionale. Cerchi ancora più di una scorciatoia? Usa la pasta sfoglia che trovi nel reparto surgelati del tuo supermercato.

Anche il ripieno – verdure, carciofi, uova e formaggio – ha un significato. Le uova che sono così prominenti rappresentano la fertilità e la rinascita, nel modo in cui si diceva che fosse Cristo. I carciofi, un tempo considerati ortaggi degni della nobiltà, sono così lussuosi da poter essere tagliati per una festa di Pasqua.

Tanto bello quanto delizioso, quando taglierai questa torta, rivelerai un uovo sodo circondato dal verde brillante degli spinaci e dei carciofi. Vuoi assicurarti che ogni fetta sia uno storditore? Per sapere dove rivelare meglio le tue uova, incide leggermente la parte superiore della tua pasta con un coltello da burro prima di infornare.

Note: Se preferisci usare la pasta acquistata in negozio invece di fare la tua pasticceria surgelata, cerca i fogli di pasta sfoglia al tuo negozio di alimentari locale.

Tempo
4,5 ore

Prodotto
una torta da 24 centimetri

Attrezzatura
impastatrice
Forno per pizza Ooni Karu 16
Tortiera 24×4 cm (9×2”).

ingredienti
Per la pasticceria
5½ tazze (650 grammi) Farina ’00’
1 tazza e 1 cucchiaio (250 millilitri) di acqua
2 cucchiaini (12 grammi) di sale
¾ tazza (165 grammi) di burro ammorbidito
1¾ tazze (400 grammi) di burro freddo, a cubetti

Per il ripieno:
5 uova
1 tazza (50 grammi) di cipolla, affettata
16¾ tazze (500 grammi) di spinaci
6 cuori di carciofi, circa 200 grammi
½ tazza (50 grammi) di parmigiano grattugiato
1¼ tazze (300 grammi) di ricotta di pecora
1 cucchiaino (5 ml) di olio extravergine di oliva, più 2 cucchiai (28 grammi) per soffriggere
2 cucchiaini (5 grammi) di noce moscata macinata
5 cucchiaini (5 grammi) di maggiorana

Per l’uovo sbattuto
1 uovo

Metodo
Nella ciotola di una planetaria unire la farina, il sale, l’acqua e il burro ammorbidito e mescolare alla velocità più bassa per due minuti e mezzo. Aggiungere il burro freddo a cubetti e mescolare per altri 60 secondi. A questo punto il burro dovrebbe essere incorporato nell’impasto, ma non completamente assorbito.

Stendete l’impasto su un piano spolverato di farina e spolverizzate con altra farina. Usando le mani, modellare l’impasto in un rettangolo ruvido, facendo attenzione a non esercitare troppa pressione.

Usando un mattarello infarinato, allungare l’impasto avanti e indietro fino a raggiungere una lunghezza di circa 70 centimetri, spolverando di farina se diventa appiccicoso.

La pasta viene stesa con un mattarello di legno

Prendi un bordo dell’impasto e piegalo per un terzo sul resto dell’impasto. Quindi, sollevare il lato opposto dell’impasto e stenderlo sopra la prima piega, adagiandolo sopra per creare tre strati. Di lato, dovresti vedere tre sezioni di pasta una sopra l’altra.

Stendilo di nuovo nel senso della lunghezza, avanti e indietro fino a raggiungere una lunghezza di circa 70 centimetri.

La pasta viene ripiegata su se stessa su un piano di lavoro in legno

Ora, piega l’impasto quattro volte, prendendo prima un bordo dell’impasto e piegandolo al centro del rettangolo. Prendi l’altro bordo e piegalo verso il centro in modo che i bordi dell’impasto ora si incontrino. Quindi, piega l’intero pezzo a metà, chiudendolo come se fosse un libro.

La pasta viene rotolata come un libro su un piano di lavoro in legno

Stendetelo delicatamente con il mattarello a uno spessore di circa 5 centimetri, avvolgetelo completamente nella pellicola trasparente e mettetelo in frigo per un’ora.

Dopo un’ora di riposo, togliere l’impasto dal frigorifero e ripetere il processo in quattro pieghe del passaggio precedente. Stendete l’impasto ancora una volta e fate un’ultima piega a quattro. Lasciate in frigo coperto con pellicola per almeno due ore (o tutta la notte, se potete).

Togliete l’impasto dal frigo e fatelo riposare per tre ore in un luogo tiepido.

Mentre il vostro impasto riposa, preparate il ripieno. Mettere quattro uova in acqua bollente e cuocere fino a quando non saranno sode, circa 10 minuti. Affettate la cipolla e fatela appassire in due padelle separate con un cucchiaio di olio d’oliva ciascuna. Mettere gli spinaci in una delle pentole, quindi aggiungere 2 cucchiai (30 millilitri) di acqua per far appassire gli spinaci, cuocere per circa 5 minuti fino a quando gli spinaci saranno di un colore verde scuro e morbido. Tagliate a listarelle sottili i vostri cuori di carciofo e aggiungeteli nell’altra padella con la cipolla. Versare 10 millilitri sulle cipolle e sui carciofi, chiudere il coperchio e cuocere finché i carciofi non si saranno ammorbiditi, circa 15 minuti. Una volta morbido, scolate l’acqua in eccesso.

In una ciotola capiente mescolate il parmigiano grattugiato e la ricotta. Irrorate con un cucchiaino (5 ml) di olio extravergine di oliva. Aggiungere la noce moscata e la maggiorana grattugiate e un pizzico di sale. Unire le cipolle, gli spinaci, i carciofi e un uovo.

Uovo rotto in una ciotola di vetro piena di spinaci e formaggio

Trascorse le tre ore di riposo, stendete la vostra pasta ad un diametro di circa 47 pollici (120 centimetri) e uno spessore di ⅛ pollici (½ centimetro), spolverando la pasta frolla con farina quanto basta. Una volta stesa tutta la pasta frolla, Usa la tortiera come guida per ritagliare due cerchi da 9 pollici (24 centimetri), che formeranno la base e la parte superiore della torta.

La pasta viene tagliata a cerchio con una tortiera

Taglia un foglio di carta da forno o carta da forno in modo che si adatti al fondo della tortiera. Irrorate con un filo di olio d’oliva la carta e stendetela uniformemente con un pennello. Disporre uno dei cerchi di pasta sfoglia sopra la carta da forno. Si arrampicherà sui bordi della teglia, il che lo aiuterà a collegarsi allo strato superiore di pasta.

Pezzo di pasta che viene messo in una tortiera circolare

Rimuovere i gusci dalle uova sode mettendo un uovo in un bicchiere, coprendo la parte superiore con la mano e agitando fino a quando il guscio non cade a pezzi. Mettere il composto di ripieno sopra la pasta frolla nella tortiera e stenderlo uniformemente.

La miscela di spinaci e formaggio viene versata in una tortiera riempita di pasta frolla da una ciotola di vetro

Fare quattro piccoli incavi e mettere un uovo in ciascuno di essi.

Uovo sodo che viene messo in una miscela di spinaci e formaggio in una tortiera ripiena di pasta frolla

Adagiate sopra un altro foglio di pasta e spennellate con un uovo sbattuto.

La pasta viene adagiata sopra una miscela di spinaci e formaggio in una tortiera

Per assicurarti che ogni fetta riveli il giallo e il bianco di un uovo, puoi incidere leggermente la parte superiore della pasta per guidare i tuoi tagli. Coprire con carta stagnola.

Con il fornello a gas acceso, preriscalda il tuo Ooni Karu 16. Quando il termometro a infrarossi mostra 575°F (300°C), abbassa la fiamma al minimo e inforna la torta. Cuocere per 40 minuti. Durante questa fase, la temperatura scenderà, stabilizzandosi a 460°F (240°C).

Torta pasqualina ricoperta di carta stagnola in una tortiera in cottura nel forno per pizza Ooni Karu 16

Dopo 20 minuti, girare la teglia di 180° per garantire una cottura uniforme. Dopo 40 minuti, togliere la carta stagnola, quindi rimettere la torta in forno con la fiamma ancora a bassa per 6-7 minuti, rigirando leggermente la teglia alcune volte per far dorare tutti i bordi.

La torta pasqualina viene cotta nel forno per pizza Ooni Karu 16

Sfornare la torta e lasciarla raffreddare per 5 minuti.

Tagliare a fette, rivelando le uova intere, quindi servire e gustare.

La torta pasqualina viene servita

Leave a Comment